LA NOSTRA STORIA

Sulla spinta di un manipolo di colleghi, a metà degli anni ’50 nasce, tra le fila dei dipendenti della Cassa di Risparmio di Verona Vicenza e Belluno – il Circolo Dipendenti Provincia di Vicenza, associazione tra colleghi sia in servizio che in quiescenza, il cui scopo, unico e mai venuto meno nel tempo, era quello dell’aggregazione e del collegamento tramite l’organizzazione di attività di carattere culturale, sportivo e ricreativo da parte di un consiglio direttivo nominato liberamente dall’Assemblea degli Associati.
Da allora il Circolo ha sempre aumentato anno dopo anno il numero degli iscritti che hanno partecipato alle molte iniziative di carattere sportivo, culturale e aggregativo a livello sociale e interprovinciale di volta in volta organizzati all’interno della provincia di Vicenza e nel circuito della “Cassa” nelle province di Verona e di Belluno e, dal finire degli anni Ottanta, anche in quella di Ancona per effetto della fusione bancaria di quegli anni tra le due Casse di risparmio; partecipazioni anche a livello interbancario a manifestazioni di respiro nazionale organizzato da circoli e cral di altri Istituti di credito.
Indimenticabili i tornei calcistici, tennistici e di tutte le altre discipline sportive che furono organizzati nel tempo, anche all’interno dell’Unione Intercircoli con sede a Padova - Associazione tra le Casse di Risparmio del Veneto che vide l’organizzazione di vere e proprie mini olimpiadi in villaggi turistici di tutta Italia con l’assegnazione di un trofeo sportivo che veniva vinto dal Circolo che totalizzava più punteggio e che passava di mano in mano, anno dopo anno, fino all’aggiudicazione definitiva (un po’ come avvenne per la calcistica Coppa Rimet).
Anche il Circolo Vicenza venne iscritto nella lista d’oro all’inizio del nuovo millennio!
La storia del Circolo ha sempre seguito e segue tuttora quella dell’Istituto Bancario di cui è emanazione e all’inizio di questo XXI° secolo, per effetto della nascita di UniCredito Italiano il Circolo assunse la nuova denominazione e accorpò i nuovi colleghi delle province di Padova, di Rovigo e di una parte della provincia di Venezia – principalmente operanti nella zona tra Jesolo e San Donà di Piave (ma non solamente, annoveriamo anche molti iscritti nella Città di Venezia) che preferirono unirsi al nostro sodalizio.
La presenza di tanti nuovi circoli sia a livello nazionale che europeo all’interno di UniCredit portò all’organizzazione di colossali eventi sportivi nei quali è stata sempre garantita la nutrita partecipazione di nostri atleti a livello individuale e/o di squadra.
Tantissimi i trofei vinti dai nostri atleti nelle varie categorie a livello sciistico e tennistico, più volte fu conseguita la presenza sul podio del torneo di calcio a cinque da parte della nostra compagine (secondo e terzo posto assoluti) e da una idea del Circolo di Vicenza vide la luce il Torneo Femminile di calcio a cinque formato da squadre provenienti da tutte le regioni del nostro Paese.
Ben 10 i titoli nazionali conquistati dalle nostre stupende, bravissime e bellissime calciatrici, che sbaragliarono anno dopo anno valenti squadre; la disfida sempre più agonisticamente agguerrita fu con la squadra del Circolo di Torino, che ci fece assistere a finalissime mozzafiato!
Nel tempo la partecipazione alle attività istituzionali del Circolo fu consentita anche alla cerchia degli amici e dei familiari non conviventi ed anche ai clienti dell’Istituto che riconoscevano gli scopi ed i fini del Circolo, con la creazione degli Associati Aggregati.
Per effetto di tutte queste immissioni di iscritti il numero è oggi prossimo ai 1700 soci che assieme ai loro familiari costituiscono un bacino di utenza enorme che partecipa attivamente alle molteplici attività organizzate da un Consiglio Direttivo costituito tra colleghi in servizio ed in quiescenza dell’Istituto, formula questa che darà sempre una forte spinta operativa grazie all’apporto dei giovani che hanno il polso della situazione tempo per tempo e organizzano le iniziative che sanno gradite ai colleghi – ma che consente pure di navigare tranquilli e di curare l’organizzazione generale grazie all’apporto costante e generoso dei colleghi in pensione la cui presenza garantisce la continuazione ideale e tangibile dell’unione e dell’amicizia tra i colleghi anche quando varcano la soglia del pensionamento. Ben oltre 300 i colleghi in quiescenza iscritti al nostro Sodalizio!
Ci avviamo ora a vivere una nuova realtà aggregativa all’interno del nostro Istituto bancario che ha voluto riorganizzare e raggruppare i Circoli a livello nazionale con la creazione del Sodalizio denominato “Un Insieme” che porterà sicuramente nuova linfa, nuovi iscritti ed un rinnovato vigore nella vita sociale del grande Circolo Vicenza.
E la Storia continua….

Scarica la circolare